Via Torino 23 95128 CATANIA
+39 095 437887
segreteria.nazionale@coiaiog.it

Grande successo del XXV Congresso Nazionale COI AIOG

Cenacolo Odontostomatologico Italiano

“L’ odontoiatria: quale presente, quale futuro”, il titolo dell’edizione 202. La presidente Canarozzo: finalmente siamo tornati in presenza.

In uno scenario naturale straordinario quale quello della costa tirrenica di Isola delle Femmine, Palermo, presso il Saracen Sands Hotel,  si è svolto il 2 e 3 Luglio il XXV Congresso Nazionale COI AIOG .

Il primo Congresso in presenza dopo questo lungo periodo di chiusura per pandemia Covid 19.

La location esclusiva e splendida, ma anche perfettamente  attrezzata, ha permesso lo svolgimento dei lavori congressuali nel pieno rispetto delle normative anticovid.Il Congresso è stato aperto dal saluto delle numerose Autorità intervenute . 

Siamo particolarmente grati di aver avuto con noi per questa ripartenza – dichiara la Presidente Nazionale dott.ssa Maria Grazia Cannarozzo (nella foto durante la cerimonia di apertura del Congresso)- i massimi esponenti della professione odontoiatrica, istituzionali accademici, scientifici, sindacali”. 

Tra questi il prof Roberto Di Lenarda, Magnifico Rettore dell’Università di Trieste e Presidente del Collegio dei Docenti, Il dott Raffaele Iandolo Presidente Nazionale CAO, il prof Sandro Rengo, Presidente Nazionale SIOCMF, la  Presidente Nazionale AIDI dott.ssa Antonella Abbinante, la Presidente Nazionale AMMI, d.ssa M.D’ Errico, la  prof.ssa G. Giuliana, rappresentante e referente di sede dell’ Università di Palermo, il Segretario Nazionale SIOD, dr G.C. Leghissa, il Segretario Nazionale SIASO Fulvia Magenga, il Presidente Nazionale AISO N.G. Armogida , il Presidente CAO Palermo dott. Mario Marrone, il Presidente Andi Palermo E. Cusimano, il Presidente Regionale AIO F. Armenio, la Presidente Rotary, prof.ssa C. Torrisi , Rotary  S.Greg- Treme, la dott.ssa  A. Di Maggio, Presidente AMMI  CT.
Presenti anche il prof. F. Inchingolo dell’Università di Bari,il prof. M. Cicciù dell’Università di Messina, il prof. Orfei, la Prof.ssa C. Mortellaro, il prof. E. Rapisarda, la prof. Maria Sofia Rini.

Ricco e articolato, e di alto livello, il programma scientifico grazie ai relatori eccellenti presenti: dal Prof. Piattelli al Prof. Mandrillo, dal Prof Lo Giudice al Prof Riva,dal  Dr Leghissa al dr M. Marrone , alla d.ssa Abbinante , alla Prof.ssa Campisi e alla d.ssa V Panzarella solo per citarne alcuni.E poi i giovani, dai dott ri   A. Cipollina,a  V. Rossi ,e a  M.V. Aquino, a F. Turchet Casanova, R. Lo Giudice targati Cenacolo, a  G. Ramundo, a F. Zanetti,  ad A. Puma e D. Puma. 

Spazio anche agli studenti che hanno illustrato con delle Shorts Communications i poster presentati. “Un ottimo debutto per questi ragazzi, puntuali, precisi nelle loro comunicazioni,  che abbiamo voluto inserire a pieno titolo nel programma scientifico ufficiale del Congresso, insieme ai più grandi”, ricorda la presidente Cannarozzo. “Ed è la prima volta che ciò avviene   e ringrazio per la preziosa collaborazione le Università di Palermo e Messina.  

Contributo nella sessione Poster arrivato anche dall’Università di Firenze”.“Sono stati due giorni contraddistinti, anche, da momenti di piacevole convivialità. Ma soprattutto due giorni di formazione di eccellenza. Questo era il nostro obiettivo, mio e quello del Consiglio Direttivo COI AIOG Società Scientifica, Provider accreditato ECM”, continua la Presidente Nazionale COI-AIOG. 

Dalle relazioni la consapevolezza che l’Odontoiatria del presente e del futuro parlerà sempre più in digitale grazie alle nuove tecnologie diagnostiche e strumentali, ma deve saper parlare ai pazienti in termine di prevenzione e cura.

La cura delle patologie orali e la prevenzione per una buona salute orale, così come la cura e la prevenzione per le altre patologie in ambito medico vedi principalmente in ambito oncologico e cardiocircolatorio, sono state purtroppo sopravanzate dalla pandemiaI numeri impietosi e freddi portati alla attenzione dott. Trabalza nella sua relazione, ci dicono come la pandemia abbia determinato una notevole crescita delle patologie orali e soprattutto una noncuranza della propria salute orale da parte degli italiani.

E’ nostro compito e dovere riprendere a parlare ed agire quindi in termini di prevenzione di cura”, ricorda la presidente Cannarozzo. Cura e trattamenti d’eccellenza che solo un Team formato, capace e competente può offrire ai nostri pazienti. Un team all’interno del quale COI AIOG ha sempre attenzionato la formazione  degli ASO. E’ accaduto anche in questo Congresso, con la relazione del Segretario SIASO Fulvia Magenga e la sessione dedicata, magistralmente condotta  dal Prof. F.Tosolin.

Due i ringraziamenti finali che la presidente Cannarozzo vuole inviare agli Sponsor ed ai publishing sponsor, per il loro sostegno incondizionato.
Grazie alla partnership con Edra, per il secondo anno consecutivo, il Congresso è stato interamente videoregistrato, e ogni singola relazione sarà a breve disponibile in una sezione dedicata sul quotidiano online Odontoiatria33.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: